.

7. Savogno - Soglio - Stampa

tempoTEMPO:

dislivelloDISLIVELLO:

DifficoltàDIFFICOLTA’:



 

Testo in arrivo

 



VARIANTI SULL'ITINERARIO

VARIANTE MALINONE

TEMPO: ore 4,30
DISLIVELLO: in salita 1000 m e in discesa 1050 m
DIFFICOLTA’: E

 

Agli effetti dell’itinerario delle Vie dei Càrden la visita a Malinone (1919 m) costituisce una variante molto impegnativa ma di grande interesse paesaggistico ed etnografico, sia per il panorama del gruppo Sciora-Badile, che per le caratteristiche architettoniche del villaggio. Malinone è raggiunto dal sentiero che, salendo da Ragone (1.425 m) prosegue a svolte nei prati, sino al maggengo di Preginal. Alcuni tratti sono molto ripidi, e attraversano un bel bosco, dopo il quale si raggiunge un bivio, ove una traccia sulla sinistra, attraversa il corso d’acqua che incide profondamente il fianco meridionale del Pizzo Galleggione, e reca direttamente all’Alpe Sciucco. Il tracciato principale sale invece a Malinone (1919 m), che si raggiunge in poco meno di due ore da Sommasaccia. Da Malinone il sentiero prosegue in salita su pascoli aperti che scendono dal Pizzo Galleggione. Si svolta a sinistra percorrendo un’ampia gradinata in discesa fino ad arrivare ad attraversare un torrente. Si riprende a salire e con un ultimo traverso intagliato nel ripido versante si arriva all’insellatura del Passo del Turbine (2420 m). Si segue il sentiero che va ad innestarsi su quello che sale da Soglio per il Passo della Prasignola ed in breve si arriva alle baite a càrden dell’Alpe Leira (1892 m). Più avanti si attraversa il Torrente Lóvero, che funge nel tratto inferiore da confine con la Svizzera, lasciando alle spalle una bella cascata e si entra in un boschetto, poco sotto si giunge all’Alpe Dair (1.610 m), caratterizzata dalla presenza di alcuni càrden. Si prosegue la discesa seguendo il sentiero ben segnalato fino arrivare ai binari di risalita dell’azienda elettrica EWZ. Da qui parte una stradina pianeggiante che gradatamente porta a Soglio.

 

 

From Address: To:
or Map